Lo chiamavano AS/400

Perchè abbiamo scelto IBM Power i

I brand sono armi potenti, qualche volta a doppio taglio. Possono sviluppare radici così robuste nella mente della gente da diventare neologismi, come scotch, nato come marchio registrato del primo nastro autoadesivo e ora entrato nei dizionari.

Scotch, s. ingl. inv. (iniziale maiusc.); in it. s.m. inv.

1. (whisky scozzese) scotch
2. (nastro adesivo) scotch ®.

Garzanti

I grandi marchi possono però vivere  risvolti paradossali della propria fama: prodotti che al loro esordio hanno rappresentato una pietra miliare di innovazione e rottura con il passato al tal punto da rimanere imprigionati nel loro stesso nome. E’ il caso di AS/400, che si è evoluto dagli anni '80 in modo così significativo da non rappresentare più, di fatto, lo stesso prodotto.

Così, anche se è stato “rebrandizzato” in Power i,  molti lo chiamano con la vecchia sigla alfanumerica, il che di certo non contribuisce a veicolare un messaggio fondamentale: Power i è un sistema evoluto e in continuo aggiornamento dal 1988, anno in cui venne lanciato.

Sappiamo che il nostro smartphone di ultima generazione NON è un telefonino, anche se talvolta lo chiamiamo così, allo stesso modo dobbiamo ricordare che  Power i, già AS/400, rimane una delle piattaforme più attuali in assoluto, oltre ad essere economica, resiliente e sicura. Non per niente l’abbiamo scelta per i nostri clienti.

Prendetevi due minuti per guardare questi video di IBM. Il supereroe Mr. i vi spiegherà perché IBM Power i è  tuttora utilizzata da oltre 150.000 aziende in 115 paesi nel mondo.

Qualche curiosità

  • Nel 1993, Bill Gates disse che l’unica divisione di IBM alla quale sarebbe stato interessato era AS400. A quel tempo, tutti i sistemi finanziari e commerciali di Microsoft giravano proprio su quella piattaforma (Wikipedia);
  • Un’alluvione in Australia provocò nel 2011 enormi danni al sistema informatico di un grande magazzino di mobili, al punto che si videro server IBM i Series galleggiare nel torrente in piena. Una volta recuperati, si scoprì che erano ancora in buone condizioni. (The Australian Business Review);
  • Ad oggi, molte delle corporation incluse in Fortune 500 utilizzano IBM i Series perché altre soluzioni non garantirebbero lo stesso grado di efficienza e affidabilità (Quora).

Le avventure di Mr-i e i benefici per le aziende

Le avventure di Mr-i e i vantaggi per le PMI

 

Mr-i e la sicurezza